Torta di cavolo nero,cipollotto e vino rosso

OK lo ammetto : ho una dipendenza da cavolo nero :-)Ieri notte la mia cara amica INSONNIA è passata a trovarmi e così ho deciso di mettermi ai fornelli per preparare il pranzo di oggi.

In frigo avevo un meraviglioso cavolo nero e quindi perchè non preparare una gustosa torta salata? Il procedimento è davvero facile e ricorda un po’ quello del “cavolfiore affogato”.

1 cavolo nero

1 bottiglietta di sugo di datterini (quello in bottiglia da 33cl)

10 cipollotti (la parte verde che purtroppo in Italia usiamo davvero poco)

Formaggio da grattuggiare CON CAGLIO MICROBICO o formaggio VEGANO

2 bicchieri di vino rosso

olio EVO, sale e peperoncino.

(ci starebbero tanto bene delle olive verdi, ma io le avevo finite)

PROCEDIMENTO:

In una padella antiaderente a bordi alti (io ho usato un wok) disponete le foglie di cavolo sul fondo, salate ed aggiungete 2 cucchiai di sugo, un po’ d’olio, il formaggio grattuggiato (tanto)il peperoncino ed il cipollotto.

Coprite con un altro strato di foglie e condite come prima , ripetete l’operazione fino a reallizzare 4 strati.  (nella foto principale )

Adesso coprite con l’ultimo strato di foglie e fate in modo che il condimento non esca dai lati.

Irrorate tutto con il vino rosso ed 1 bicchiere d’acqua.

Coprite con un coperchio più piccolo della padella (deve contenere perfettamente la nostra torta)e ponete un peso sopra

cavolonero4 (2)

A fiamma lentissima lasciate cuocere per circa un’ora, stando attenti che il liquido si asciughi solo negli ultimi 5 minuti, aggiungetene ancora in cottura se necessario.

Spegnete il fuoco e lasciate riposare per 40 minuti senza rimuovere il peso ed il coperchio, dopodichè girate su un piatto come se fosse una frittata

cavolonero3 (2) cavolonero5 (2).jpg

POTETE MANGIARLO ANCHE SUBITO, MA DOPO UNA NOTTE IN FRIGO E’ DECISAMENTE PIU’ BUONO.

UNABBRACCIO A TUTTI VOI:

LUCIA

 

 

 

 

Pizza integrale ripiena con cavolo nero e olive

Buon Pomeriggio a tutti Voi!

Avevamo voglia di qualcosa di “goloso”, senza però rinunciare agli ingredienti salutari che amiamo tanto…..e così ho pensato di fare (per la prima volta 🙂 ) la pizza integrale.

Pensavo rimanesse anche per il pranzo di oggi, ma l’abbiamo divorata TUTTA in 10 minuti.

Ecco a Voi la ricetta :

PER L’IMPASTO:

400 gr di farina integrale

1 cucchiaio di curcuma per dare quel colore giallo che mi piace tanto!

250 ml di acqua

3 cucchiai di olio EVO

1 presa di sale

1 cucchiaino di zucchero di canna

3 gr di lievito di birra fresco

PER IL RIPIENO:

1 cavolo nero (vi sembrerà tanto ma si riduce molto in cottura)

20 olive nere (se trovate quelle taggiasche è meglio)

300 gr di passata di pomodoro

3 cipolline fresche

80 gr di formaggio maasdam  CON CAGLIO MICROBICO (se non siete vegani)

100 gr di mozzarella di riso (per la versione vegana)

2 peperoncini PIRI PIRI

sale secondo i Vs gusti

PROCEDIMENTO:

Aggiungiamo alla farina l’olio , l’acqua ed il lievito sciolto in acqua tiepida e zucchero,cominciamo ad impastare ed aggiungiamo il sale e la curcuma.

Lavoriamo con tanta energia fino a quando il ns impasto non sarà liscio ed omogeneo (15/20 minuti),  poniamolo in una ciotola unta con olio EVO, copriamolo con un canovaccio e lasciamolo in frigo per circa 12 ore.

Prepariamo il ripieno:

Mettiamo il cavolo nero tagliato a listarelle  in una padella antiaderente a bordi alti, aggiungiamo un bicchiere d’acqua e 2 prese di sale, copriamo e lasciamo a andare a fuoco medio per 5/10 minuti.

Quando il cavolo sarà appassito aggiungiamo la passata di pomodoro, le olive tagliate in 2, 2 cucchiai di olio evo, le cipolline, copriamo ancora e stavolta lasciamo cuocere a fuoco lentissimo per 10/15 minuti.

Regoliamo di sale ed aggiungiamo il peperoncino.

Adesso stendiamo la pasta in 2 dischi delle stesse dimensioni, poniamo il primo disco su una teglia coperta da carta forno e adagiamo sopra metà delle verdure, aggiungiamo il formaggio ed il resto delle verdure e copriamo col secondo disco.

Sigilliamo i bordi con i rebbi di una forchetta affinchè il ripieno non fuoriesca durante la cottura.

Inforniamo a 200° per 20/25 minuti.

Sforniamo e lasciamo raffreddare per 15 minuti.

Spero che vi piaccia!!!

UN ABBRACCIO A TUTTI VOI.

LUCIA

 

 

 

SPAGHETTI E POLPETTE….Sirt-Veg!!!!

IMG_20160511_230149

Tutti Noi (non proprio giovanissimi 🙂 abbiamo visto almeno una volta “Lilli e il Vagabondo” e  probabilmente ci sarà venuta tanta fame guardando la scena in cui condividevano i succulenti: “Spaghetti e polpette”.

Le  Polpette però non devono essere necessariamente a base di carne, come credevamo quando eravamo piccoli.

Vi racconto stasera la mia  versione Vegana e quella Vegetariana di questa storica ricetta.

Tutto realizzato con ingredienti SIRT

INGREDIENTI:

180 gr di spaghetti integrali

(PER LE POLPETTE)

100 gr  di granulare di soia (sempre presente nei supermercati BIO)

1 patata lessa (versione vegana)  O  1 uovo (versione vegetariana)

1 manciata di prezzemolo

1 cucchiaino di noce moscata

1/2 bicchiere da tavola di latte di soia

50 gr di formaggio grattugiato CON CAGLIO MICROBICO (versione vegetariana) O 50 gr di mozzarella di riso grattugiata (versione vegana)

1 cucchiaio di farina di grano saraceno

 

(PER IL SUGO):

1 cipolla rossa grande o 2 piccole

2 gambi di sedano con foglie

1 carota

1 chiodo di garofano

scorza di 1/2 arancia

1/2 bicchiere di vino rosso

2 cucchiai di doppio concentrato di pomodoro

1 manciata di finocchiettto o aneto per guarnire (sarebbe meglio il finocchietto!)

sale , peperoncino ed olio EVO secondo i vostri gusti.

PRONTI, SU…. VIA:

Mettiamo il granulare di soia in una pentola a bordi alti, copriamolo a filo con acqua, un cucchiaio di sale ed aggiungiamo i nostri aromi preferiti (io ho usato:aglio in polvere, timo, pepe verde e rosmarino)

Portiamo ad ebollizione e lasciamo cuocere per 10 minuti, scoliamo  e schiacciamo con una forchetta affinchè fuoriesca tutta l’acqua.

Mettiamo la soia in un mixer con tutti gli altri ingredienti per le nostre polpettine ( a secondo della versione scelta),  una vola ottenuto un composto facilmente lavorabile, creiamo con le mani umide delle palline grandi come noci, spennelliamole con olio EVO ed inforniamole a 180° per 8/10 minuti.

In un tegame mettiamo 1/2 bicchiere d’acqua (adoro il classico soffritto, ma non è dietetico!) ,  la cipolla rossa , il sedano e le carote tritati  finemente.

Quando le verdure si saranno ammorbidite aggiungiamo il vino rosso e dopo circa 1 minuto,una volta evaporato l’alcol, il concentrato di pomodoro, le scorze d’ arancia  il chiodo di garofano e 3 mestoli d’acqua….copriamo e lasciamo andare per 30 minuti.

Adesso aggiungiamo le polpettine , altri 2 mestoli d’acqua,copriamo  ed a fuoco lentissimo lasciamo cuocere ancora per 20 minuti .

Cuociamo gli spaghetti integrali al dente ed una volta scolati  “tuffiamoli” nel nostro sugo.

Ora non ci resta che aggiungere il finocchietto tritato e FINALMENTE MANGIARE  🙂

Come sempre: UN ABBRACCIO A TUTTI VOI!

LUCIA .

lulettavegchef@libero.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Burger di Tempeh marinato e salsa di avocado

Buonasera,

stasera ho voglia di condividere con voi la mia ricetta del burger di tempeh, una delizia sana, molto proteica e soprattutto GUSTOSA!

INGREDIENTI :

(per la marinatura):

Acqua

1 bicchiere di vino rosso

1 cucchiaio di aglio in polvere

2 cucchiai di olio di oliva

sale e pepe (io ho usato quello rosa, il mio preferito)

(per i burgers )

1 panetto di tempeh al naturale (facilmente reperibile nei supermercati BIO)

1 cipolla rossa tritata finemente

2 patate lesse

20 olive denocciolate (io ho fatto un mix tra verdi e nere)

1 manciata di prezzemolo

(per la salsa di avocado)

1 avocado

1 pomodoro da insalata

1/2 lime o limone

erba cipollina

peperoncino

In una pentola a bordi alti mettiamo il panetto di tempeh, copriamolo con acqua tiepida ed aggiungiamo tutti gli altri ingredienti per la marinatura. ( io ho lasciato il panetto ad insaporirsi per circa 5 ore, ma se non avete tempo potete già passare alla fase successiva).

Mettiamo la pentola sul fuoco , portiamo ad ebollizione e lasciamo cuocere per 10 minuti. Scoliamo il tempeh e mettiamolo in un mixer con tutti gli altri ingredienti per i nostri burgers.

Attiviamo il mixer fino ad ottenere un composto facilmente lavorabile, e con l’aiuto di un coppapasta formiamo poi dei dischetti di circa 10 cm diametro e 2,5 cm di spessore.

Inforniamo a 180° per 20 minuti girando a metà cottura.

Adesso prepariamo la salsa di avocado, aggiunendo alla  polpa  il pomodoro tritato, l’erba cipollina tritata grossolanamente,il lime,  il sale ed il peperoncino e lavoriamo il tutto con una forchetta.

Sforniamo i nostri burgers e serviamoli ben caldi, accompagnati da un cucchiaio colmo della nostra salsa e se volete dei crostini di pane integrale o di segale.

Spero davvero che questa ricetta sia di vostro gradimento, per qualsiasi domanda non esitate a scrivermi: lulettavegchef@libero.it

UN ABBRACCIO A TUTTI VOI.

LUCIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spezzatino di soia con curcuma e paprika

Buongiorno! Oggi vorrei condividere con voi questa ricetta che tra i miei ospiti ha riscosso tanto successo.

Un piatto davvero gustoso che grazie all’aggiunta delle patate è ottimo come piatto unico ed ipocalorico…spero vi piaccia!

INGREDIENTI:

100 gr di spezzatino di soia disidratata

1/2 litro d’acqua o brodo vegetale

2 cipolle rosse

4 gambi di sedano

2 patate medie

2 cucchiai di paprika dolce

1 cucchiaio di curcuma

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 presa di prezzemolo tritato

olio EVO

Iniziamo facendo rinvenire lo spezzatino di soia in acqua bollente salata (o brodo vegetale) per circa 15 minuti, nel frattempo in una casseruola mettiamo le cipolle tagliate finemente, il sedano tritato ed un bicchiere d’acqua, chiudiamo con il coperchio e lasciamo andare a fuoco basso fino a quando le verdure non diverranno morbide.

Scoliamo la soia e pressiamola con una forchetta affinchè esca tutta l’acqua.

Aggiungiamo alle verdure, uno o due cucchiai di olio EVO e la soia, lasciandola rosolare per circa 5 minuti e regoliamo di sale.

Uniamo la paprika , la curcuma, il concentrato di pomodoro e 2 mestoli d’acqua (o brodo vegetale), copriamo e lasciamo cuocere per circa mezz’ora a fuoco lentissimo.

Adesso aggiungiamo le patate tagliate a tocchetti e altri 2 mestoli di acqua o brodo  e lasciamo cuocere ancora per mezz’ora, sempre a fuoco basso e con il coperchio.

Spegnamo il fuoco, aggiungiamo 2 cucchiai di olio EVO  ed il prezzemolo tritato finemente.

Il nostro spezzatino è pronto!

BUON APPETITO ED UN ABBRACCIO A TUTTI VOI!!

LUCIA.